Pulizia infissi: come pulire finestre in pvc, alluminio e legno
Ragazza pulisce i vetri

La pulizia degli infissi è fondamentale per garantire il mantenimento degli infissi contro agenti atmosferici.
In particolare, finestre e persiane sono soggette alla pioggia, al vento forte e ai raggi del sole, mentre nei luoghi di mare sono sottoposti all’usura da parte della salsedine e della sabbia. 

Ecco quindi alcuni consigli utili alla pulizia dei serramenti sfruttando soluzioni presenti in commercio o con il fai da te. 

Serramenti in pvc

Gli infissi in pvc sono parte integrante della casa, svolgendo la funzione di isolante termico.
Anche dal punto di vista estetico sono molto apprezzati e utilizzati per questo motivo in diverse abitazioni, capaci di adattarsi a stili ed edifici differenti.
Sia che si tratti di persiane e serramenti in pvc bianco o in legno bisogna prestare attenzione ai prodotti che si utilizzano per la pulizia. 

Il pvc è una soluzione ideale perché non ha bisogno di molte cure. Nonostante questa sua caratteristica, la pulizia di questo materiale deve essere effettuata attraverso l’utilizzo di un panno morbido in cotone per eliminare la polvere in eccesso.
Successivamente si potrà procedere con l’uso di un prodotto apposito per la pulizia e la lucidatura del serramento: si può scegliere tra kit specifici, evitando invece prodotti abrasivi o aggressivi che potrebbero danneggiare l’infisso.
Se invece vogliamo ricorrere a prodotti fai da te si può creare una miscela composta da una parte di aceto e 4 misurini di acqua.
Anche il detersivo per i piatti può essere una valida alternativa da unire ad un po’ di acqua. Attraverso uno spruzzino come quello dei fiori o dei vecchi detergenti casalinghi si spruzza la miscela direttamente sul telaio lasciando agire il composto per qualche minuto.
Dopo questo procedimento potrai passare una pezza di cotone direttamente sul telaio, andando in profondità anche negli angoli e nelle giunture per garantire un risultato ottimale.  

Serramenti in alluminio

Come per gli infissi in pvc, anche per quelli in alluminio bisognerebbe evitare di utilizzare strumenti a punti o affilati, come ad esempio coltelli e spatole, evitando così di graffiare la superficie. 

A seconda dell’esposizione del serramento a particolari agenti atmosferici, la pulizia potrà essere effettuata più volte durante il corso dell’anno oppure più saltuariamente. 

L’alluminio, essendo molto leggero e malleabile, è molto resistente alle intemperie e svolge la funzione di ottimo conduttore termico, garantendo così protezione dal caldo e dal freddo.
Essendo posti al di fuori delle abitazioni c’è però il rischio di opacizzare e ingiallire il serramento, ma basteranno pochi semplici accorgimenti per far tornare l’infisso come nuovo.
Per riportare il serramento in alluminio al suo aspetto originale si possono utilizzare tutti prodotti naturali o che abbiamo già in casa, come sapone di Marsiglia, acqua calda, aceto – ottimo anticalcare – o bicarbonato.
Il bicarbonato può infatti essere un valido sostituto al sapone di Marsiglia: in ogni caso si consiglia di risciacquare bene per evitare la formazione di striature. 

Passare un panno umido direttamente sul telaio permetterà di eliminare tutta la polvere presente sulla superficie e garantire così un risultato soddisfacente: in questo modo, procedendo con la miscela creata non si creeranno grumi di polvere che potrebbero invece danneggiare il materiale. 

Le guarnizioni non devono essere toccate più di tanto: è preferibile lasciare asciugare il tutto all’aria, senza strofinare per evitare di rovinare la giuntura. 

Per lucidare i serramenti si può utilizzare l’olio di lino: una miscela realizzata con alcool e un panno inumidito sapranno donare lucentezza a tutta la superficie. 

Oltre ad essere un buon metodo per rendere brillante l’alluminio, garantisce anche un’ottima barriera protettiva verso gli agenti atmosferici.  

Serramenti in legno

Essendo realizzate in un materiale naturale, le finestre in legno sono più soggette alle intemperie rispetto a quelle in alluminio o in pvc.
Nonostante questo, donano un aspetto molto elegante che può essere mantenuto e ripristinato grazie a pochi piccoli interventi.

Sono da evitare tutti i prodotti chimici che possono intaccare la composizione del legno e danneggiarne la superficie.
Per procedere con una pulizia delicata, ma efficace, utilizzare un panno in microfibra o in cotone imbevuti di aceto di mele. 

Dopo aver passato un panno bagnato con acqua direttamente sul telaio in legno, procedere con un altro panno imbevuto con la miscela di acqua e aceto di mele: questo garantirà lucentezza a tutto il serramento.
Per rimuovere gli aloni, invece, si deve utilizzare un semplice panno in microfibra ed eliminare così l’acqua utilizzata. 

È importante preservare i nostri serramenti proprio per garantire loro una durata più lunga.
Attraverso poche semplici attenzioni sarà possibile preservare l’aspetto esterno del serramento e permettere così anche una maggiore protezione e isolamento termico

Contattaci per maggiori informazioni




    Dimostra di essere umano selezionando auto.

    ×