Porte interne per la casa: guida alle scelte migliori

In ogni abitazione le porte interne rivestono il ruolo di elemento separatore delle stanze. Tuttavia la loro presenza in casa è anche una scelta funzionale, oltre che di estetica e di stile: la loro installazione dipende anche dalla strutturazione complessiva degli ambienti, dal loro design, dai colori, dall’ampiezza degli spazi. Sono tanti, insomma, i fattori da considerare: scopriamoli nel dettaglio.

Porte interne ad anta battente o scorrevole: occhio agli spazi in casa

Le porte interne della nostra abitazione sono l’ostacolo principale per il passaggio da una stanza all’altra. Non sono un elemento accessorio e non sono invisibili: ogni giorno veniamo a contatto con la loro presenza, spostandoci dalla stanza da letto alla sala, dal bagno alla cucina. La loro presenza è una costante della nostra vita quotidiana e, per questo, è necessario che siano funzionali e rispondenti alle nostre esigenze.

Uno dei primi fattori da considerare prima di installare le porte delle stanze è la valutazione degli spazi. Le più tradizionali sono le porte ad anta battente: le ante si muovono sull’asse laterale verticale arrivando ad un’apertura di 90° e anche più. Sono le più comuni e le più utilizzate, occhio però agli spazi: sono infatti vincolate dall’ingombro dell’anta che si apre e si chiude, valutate dunque che non ci siano ostacoli nelle vicinanze che ne impediscano l’apertura/chiusura. 

Una soluzione più sofisticata è invece la porta ad apertura scorrevole, che scompare all’interno del controtelaio ed è dunque particolarmente indicata per spazi ridotti. Vi sono poi le porte bidirezionali, che si aprono sia spingendo sia tirando e che dunque si aprono in una o nell’altra direzione. Esse possono non essere vincolate dalla presenza di una maniglia e sono dunque ideali per un passaggio rapido e fluente.

Funzionalità ed estetica: i fattori da non sottovalutare

Oltre alla valutazione degli spazi, la scelta delle porte interne è anche una scelta legata alla funzionalità. Prediligete porte che garantiscono un elevato isolamento termico e acustico tra l’interno e l’esterno dell’abitazione, ma anche tra le stanze stesse. Solitamente realizzati in alluminio, legno o pvc, gli infissi delle porte godono di caratteristiche importanti e specifiche per ogni tipologia di abitazione. Prima dell’acquisto, dunque, valutate al meglio la struttura della vostra casa.

Le porte interne, però, sono anche una scelta di stile. Colorate o dalle tinte neutre, semplici o scenografiche, le porte di casa devono rispecchiare anche il nostro gusto e le nostre preferenze estetiche. Con un occhio attento anche allo stile complessivo dell’abitazione, affinché non si verifichino sgradevoli contrasti di stili o colori discordanti tra loro. Il progetto di arredamento deve essere lineare e allo stesso tempo rispecchiare l’idea che abbiamo in mente per le nostre quattro mura. La scelta delle porte interne è dunque estremamente importante e sono davvero tanti i fattori che entrano in gioco, come abbiamo potuto notare. Per ricevere assistenza o informazioni a riguardo, l’azienda Exposerramenti può davvero fare al caso tuo: rivolgiti a loro per la scelta e l’acquisto di porte, serramenti e non solo.

Contattaci per maggiori informazioni




    Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Cuore.

    ×